Sepino Altilia

“Il Matese devastato dall’eolico selvaggio”. Petraroia annuncia manifestazioni a Morcone e Benevento

image_pdfimage_print

Sepino Altilia“Il Matese deturpato dall’eolico nel silenzio delle Istitutizioni.  Bisogna unirsi alla lotta dei pastori della montagna al confine tra Morcone e Sepino per difendere la Valle del Tammaro, Saepinum-Altilia, il Tratturo Pescasseroli-Candela, le sorgenti d’acqua e l’ambiente”. L’invito arriva da Michele Petraroia che chiama alla mobilitazione domani 13 settembre con due inziative, a Morcone  alle ore 8.30 per il presidio contro l’eolico e a Benevento alle ore 10 per una conferenza stampa sulla tutela del Parco del Matese, del Tratturo Pescasseroli-Candela e dell’area al confine con il Molise e del sito archeologico Saepinum- Altilia.

Tratturo Candela

“Insieme al consigliere regionale della Campania, Francesco Todisco  – dice Petraroia – e a delegazioni di associazioni, comitati e cittadini, il 13 settembre 2017 prima porteremo la solidarietà ai pastori della Montagna tra Morcone e Sepino impegnati da anni in una strenua lotta in difesa del territorio, e successivamente terremo una conferenza stampa a Benevento per sollecitare la Regione Molise, la Regione Campania e tutti gli Organi dello Stato coinvolti ad intraprendere ogni celere iniziativa a salvaguardia delle comunità locali, delle imprese agricole e delle aree di pregio storico, ambientale e paesaggistico poste a confine tra le due regioni”

 

 

 

 

 

About Redazione

Redazione