Polizia Cb

Tafferugli dopo la partita Campobasso-Francavilla: denunciati nove supporter abruzzesi

image_pdfimage_print

Polizia Cb

A seguito dei tafferugli verificatisi al termine dell’incontro di calcio “S.S.D. Città di Campobasso – Francavilla Calcio 1927”, disputatosi lo scorso 1° ottobre presso il locale stadio “Romagnoli”, la Polizia di Stato ha denunciato alla Procura della Repubblica di Campobasso 9 tifosi della squadra del Francavilla, per violazione della normativa sullo svolgimento delle manifestazioni sportive. Gli stessi, di età compresa tra i 19 e i 48 anni,  tutti con pregiudizi di polizia, sono stati deferiti per il reato di cui all’art. 6 bis, comma 1, della legge 401/89, per aver lanciato  materiale pericoloso ed utilizzato mazze, nei confronti dei tifosi del Campobasso.

Le indagini effettuate dalla D.I.G.O.S. hanno confermato la responsabilità dei tifosi abruzzesi,  che, già a bordo di tre pulmini e in fase di instradamento per il rientro nella località di provenienza, scesi dai mezzi,  nei pressi dello svincolo della tangenziale Ovest, si rendevano protagonisti del lancio di alcune bottiglie e altri oggetti contundenti nei confronti dei tifosi campobassani e brandendo le aste delle bandiere che avevano al seguito, danneggiavano un’autovettura e cercavano il contatto fisico con i tifosi locali, scongiurato solo per l’intervento delle forze dell’ordine. Sono ancora in atto ulteriori attività investigative da parte della D.I.G.O.S. per accertare ulteriori ed eventuali responsabilità, anche dei tifosi locali.

A carico dei 9 denunciati è in corso l’istruttoria per l’emissione  del provvedimento di divieto di accesso ai luoghi dove si svolgono manifestazioni sportive (DASPO), tenendo conto che alcuni di loro erano stati già  colpiti in passato da analoghi provvedimenti di divieto.

About Redazione

Redazione