Campobasso - Ulivo 2.0

Ruta:”L’Ulivo 2.0 sarà come una nuova spedizione dei Mille per il Molise”

image_pdfimage_print

Campobasso - Ulivo 2.0

L’Ulivo 2.0 in Molise sarà come una nuova Spedizione dei Mille, col fazzoletto rosso. Per liberare il Molise dall’interno della regione. Lo ha detto all’Ansa il senatore Roberto Ruta, che ha presentato le otto liste a sostegno della coalizione di centrosinistra. Ruta e gli esponenti delle otto componenti che hanno aderito al progetto hanno infatti presentato i 100 già disponibili alla candidatura, i quali a loro volta indicheranno 10 persone ognuno che daranno vita alla assemblea che ai primi di dicembre darà l’inizio alla campagna politica della coalizione per le regionali. ”Cento candidati per 5 liste, giacchè alla Regione le liste sono di 20 persone – ha chiarito Ruta – i quali non hanno minimamene chiesto di ‘essere eletti’, ma hanno solo dato la loro disponibilità, senza rete e senza protezione, a far parte della rinascita del centro sinistra in Molise. Ci sono altri 15 giorni per raccogliere ulteriori candidature, ma intanto abbiamo chiesto appunto ai candidati di indicarci 10 persone che parteciperanno all’assemblea che dovrà validare il programma e indicare il candidato presidente. Saranno 1000, per una nuova Spedizione dei Mille, col fazzoletto rosso per liberare il Molise”. Le otto liste che hanno dato vita fin qui all’Ulivo 2.0 sono: Mdp, Comunisti Italiani, Sinistra Italiana, Lab (Civati), Socialisti in Movimento, Idv, Democratica e minoranza Pd. Come ha spiegato Ruta, le modalità di partecipazione all’assemblea dei Mille dell’Ulivo 2.0 in Molise saranno definite nei prossimi giorni dai promotori, ma ”quello che è certo è che già ora nelle 100 candidature non troverete nè squali nè i furbissimi della politica, ma solo gente che davvero ‘ci sta’ a voler cambiare le cose per una politica bella e nobile, e pulita. Si tratta di gente che punta alla correttezza comportamentale”. Per presentare una candidatura a presidente della Regione basteranno che 10 persone presentino questa candidatura in assemblea, ma ”non dovranno illustrare che se stessi, visto che il programma verrà scritto in questi giorni dalle otto liste collegate e che sarà il massimo della condivisione – ha proseguito Ruta – Il programma è deciso per vincolo, e i 5 punti più importanti campeggeranno alle spalle del palco dell’assemblea, a caratteri cubitali. Questa assemblea non sarà un pre-partito, ma semplicemente il luogo della coalizione di centrosinistra, e sarà sempre un voto aperto”. In merito all’allargamento alla sinistra radicale del Brancaccio in coalizione, Ruta ha semplicemente spiegato che ”questa è una fase preliminare, col Brancaccio non c’è stato nessun colloquio, poi ci rivedremo anche con loro. Ma certo auspico un allargamento ad altri soggetti, e speriamo che questo accada”.

About Redazione

Redazione