Nox e la droga

Venafro/Il fiuto di Nox incastra un pusher

image_pdfimage_print

Nox e la droga

Un servizio di controllo straordinario del territorio è stato eseguito nelle ultime ore dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Venafro, delle Stazioni territorialmente competenti e da unità cinofila antidroga dell’Arma, al fine di prevenire e contrastare fenomeni di criminalità e di illegalità, in tutta l’area venafrana, con particolare riferimento alle zone di confine con la provincia di Caserta. Istituiti numerosi posti di blocco nel corso dei quali sono stati eseguiti accertamenti su 70 veicoli in transito, identificate 90 persone tra conducenti e passeggeri, contestate 10 contravvenzioni al Codice della Strada, prevalentemente per mancato uso delle cinture di sicurezza e per l’utilizzo del telefonino cellulare durante la guida, ritirate 2 patenti di guida e sottoposte a sequestro 2 autovetture, poiché messe in circolazione prive della copertura assicurativa.

Un  giovane proveniente dall’hinterland napoletano, è stato segnalato per detenzione illegale di sostanze stupefacenti, in quanto all’interno dell’autovettura sulla quale viaggiava, è stato rinvenuto occultato un involucro contenente alcune dosi di marijuana. La droga, finita sotto sequestro, è stata rinvenuta anche grazie al fiuto del cane pastore tedesco Nox, appartenente al Nucleo Cinofili Carabinieri di Chieti.

Un pregiudicato isernino è stato invece denunciato poiché resosi responsabile del furto di dieci pedane in legno asportate dal parcheggio di un supermercato nella zona di Montaquila, mentre un sorvegliato speciale di Venafro dovrà rispondere di violazioni alle prescrizioni della misura di prevenzione cui era sottoposto per reati in materia di stupefacenti e contro la persona. Infine eseguite verifiche presso cinque locali pubblici al fine di accertare eventuali violazioni in materia amministrativa ed igienico-sanitaria.

About Redazione

Redazione